Record & Publishing Company

Tiziano Giupponi eletto componente dell’assemblea dei delegati del Nuovo IMAIE

Con le elezioni del 22, 23 e 24 maggio per le elezioni degli organi collegiali del Nuovo IMAIE, Tiziano Giupponi, membro della lista Professione Musica, è stato eletto componente dell’assemblea dei delegati.

Sono molti i punti che saranno affrontati da Tiziano Giupponi affronterà durante il suo mandato, come spiegato durante la presentazione del programma elettorale.

Ogni giorno Tiziano Giupponi aiuta artisti da tutta Italia a relazionarsi con il Nuovo IMAIE affinché questi vedano riconosciuti tutti i loro diritti e proventi derivanti dalla loro attività artistica.

Se sei un artista, e desideri avere tutte le informazioni circa i tuoi diritti e proventi che potrebbero derivare dal tuo lavoro di esecutore, compila ora il form sottostante.

News

contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

Sconfitta Italiana in UE su Diritto d’Autore: Un Nuovo Orizzonte per il Mercato

La recente sentenza della Corte UE ha posto l’Italia sotto i riflettori per la sua gestione del diritto d’autore, segnando un punto di svolta per la Siae e il futuro del mercato dei diritti musicali nel paese. Questo verdetto apre la porta a nuove opportunità di mercato, sfidando lo storico monopolio e invitando a una maggiore concorrenza e innovazione nel settore.

Leggi »
contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

FIPE e SIAE Siglano Accordo: Musica Legale nei Locali e Basta con l’Abusivismo

L’accordo tra FIPE-Confcommercio (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), in vigore dal 1° gennaio 2024, mira a portare più musica nei locali pubblici e a semplificare i criteri di calcolo dei compensi per l’organizzazione di intrattenimenti musicali. Questo accordo rappresenta un cambiamento significativo nel settore, promuovendo una maggiore responsabilizzazione dei locali e la lotta contro gli eventi musicali abusivi, a vantaggio sia del settore che dei titolari dei diritti d’autore.

Leggi »

O fai tanti ascolti, o Spotify non ti paga

La piattaforma non verserà più le royalties agli artisti sotto una certa soglia di streaming. L’intenzione è premiare i professionisti, il risultato potrebbe essere l’ennesima mortificazione di chi fatica a emergere. In un sistema in cui tutto o quasi già finisce nelle tasche di pochi “pesci grossi”

Leggi »
Per ora è tutto...