Record & Publishing Company

Tiziano Giupponi e il Successo di Multiforce

Intervista 1

Riportiamo qui di seguito quanto contenuto sul sito marcoscrive.wordpress.com

Incontrare un artista è sempre un’esperienza stimolante e formativa, se poi l’artista si dimostra una persona empatica e disponibile l’incontro assume toni ancor più interessanti. E’ quello che ho sperimentato alcuni giorni fa, quando ho avuto l’onore e il piacere di scambiare due chiacchere con Tiziano Giupponi.

Sin dalle prime battute, ho capito che Tiziano è una persona che ama profondamente ciò che fa e come lui stesso dice “solo amando il tuo lavoro, puoi ottenere il massimo”. Se oggi Tiziano può considerarsi una persona soddisfatta di ciò che ha realizzato nella sua vita, una persona che non cambierebbe praticamente nulla del proprio passato, il motivo sta nel fatto che sin da giovane ha avuto la forza e l’intraprendenza di credere nei suoi sogni.

A 11 anni ha iniziato a studiare chitarra classica e a 18 anni ha deciso di vivere esclusivamente  di musica, ma non lo ha fatto in maniera sconsiderata, ma con un piano, un progetto che lo ha portato a studiare vari generi musicali. Tiziano nel corso degli anni ha esplorato vari generi molto diversi fra loro: rock, jazz, pop, cercando sempre di capirne la struttura e la validità, perché convinto che tutti i generi musicali abbiano un posto importante nel panorama musicale internazionale e soprattutto dell’importanza del fatto che ogni genere possa trasmettere emozioni.

Come musicista e “sound engineer”, Tiziano Giupponi ha realizzato album per molti e famosi artisti italiani, solo per citarne alcuni Drupi, Giorgio Faletti, Pooh. Come chitarrista ha suonato con vari artisti importanti, ricorda piacevolmente la tournè con Giorgia con la quale ha provato la grande emozione di suonare sul palco dell’Arena di Verona.

Nel 2000 ha creato la sua società editoriale e discografica che racchiude nel nome il senso del progetto e lo scopo per il quale è nata: MULTIFORCE.

Tiziano è infatti convinto che nulla si possa realizzare da soli e che solo con la forza di un gruppo, di una squadra di artisti appassionati si possa andare davvero lontano, ed è quello che è accaduto: Multiforce, che ha al suo attivo più di 3 milioni di dischi venduti, è una casa discografica indipendente, unica e originale, sempre alla ricerca di nuovi stili e nuove forme di comunicazione.

Ha prodotto fra gli altri anche il DISCO D’ORO (recentemente ottenuto) DJ MATRIX con la canzone: LA TIPICA RAGAZZA ITALIANA.

DJ Matrix, pseudonimo di Matteo Schiavo (classe 1987), si appassiona sin da piccolo alla musica, imparando a suonare il pianoforte. All’età di 14 anni inizia la sua carriera da DJ e nel 2006 vengono pubblicate le sue prime produzioni musicali, ma il vero successo arriva con La tipica ragazza italiana. DJ Matrix ha collaborato artisticamente anche con Fabri Fibra e Arisa.

Il disco d’oro è un riconoscimento ufficiale assegnato dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) secondo criteri precisi ed univoci per tutti gli artisti e rappresenta un traguardo significativo nelle vendite. È un riconoscimento non solo per l’artista, ma anche per il produttore, che ha un ruolo cruciale nella realizzazione e promozione del brano.

Oltre a DJ Matrix, sfogliando le pagine del sito MULTIFORCE troviamo molti altri artisti interessanti, tra i quali:

Massimo Priviero nasce artisticamente con il genere folk, blues e il genere rock; vanta la collaborazione con “Little” Steven Van Zandt chitarrista e coproduttore di Springsteen per la produzione dell’album Nessuna Resa Mai.

Joe La Viola e il suo sax, diplomato in oboe presso il Conservatorio Donizetti di Bergamo, vanta la partecipazione a importanti festival di musica jazz italiana e collaborazioni con artisti di fama internazionale; è noto per le sue esibizioni con il suo trio Joe La Viola, Ellade Bandini e Nik Mazzucconi.

Marco e il Clan, è attualmente la più importante orchestra spettacolo italiana. Ha affidato a Multiforce tutto il suo catalogo discografico per la promozione e pubblicazione.

The Cube Guys, deejays produttori di fama mondiale, noti nel panorama “Dance” per le loro esibizioni nei clubs internazionali più prestigiosi e per le loro produzioni di successo.

Claudio Ranalli, fisarmonicista jazz e pop famoso in tutto il mondo, vince vari concorsi musicali tra cui il campionato italiano di fisarmonica nel 1984, il campionato internazionale nel 1990, il Word Champion nella categoria liberti ottenuto a Valencia nel 1991 e a Dortmund nel 1992.

Beppe Bornaghi, compositore, pianista, docente di tecnologie musicali, scrittore di manuali tecnici di informatica musicale, ha al suo attivo 11 album pubblicati da Multiforce.

Gisella Donadoni in arte Giselle, cantante e attrice, un’artista eclettica che con Multiforce ha prodotto “Cherì”, un brano in stile retrò che evoca atmosfere parigine ed è caratterizzato da un ritmo latino.

E ancora: Emanuela Suanno, Patty Lily, Dj Mauri, ecc.

Questi artisti così eterogenei, con stili originali, mai banali, sono la vera forza e la caratteristica principale della Multiforce, il cui progetto è volto a promuove valide idee musicali indipendentemente dal genere. Multiforce si impegna infatti a promuovere una cultura diversificata, non limitandosi alle sole tendenze di mercato, ma sostenendo anche progetti innovativi e artisti emergenti con nuove idee e sonorità, contribuendo così alla crescita culturale del settore musicale.

La Multiforce, che ha sede anche in Francia e in Svizzera oltre che in Italia (a Osio Sopra), attualmente comprende 18 etichette di diversi generi musicali. E’ una casa discografica che non produce solo artisti italiani, vantando un ampio respiro internazionale (tutti gli artisti prodotti fino ad oggi li potete trovare a QUESTO LINK).

Attualmente il principale obbiettivo della MULTIFORCE  è quello di lavorare sempre più con i nuovi talenti, compito non semplice ma molto stimolante, dice Tiziano, poiché si tratta di capire se l’artista che si propone ha qualità, e soprattutto se ha qualcosa da esprimere, qualcosa di nuovo, che non sia una semplice copia o di un rifacimento di qualcosa di già esistente. Le potenzialità di un artista, secondo Tiziano, non sono facili da capire; deve esserci qualcosa in ciò che si ascolta che ci porta ad andare oltre. Si tratta di una sfida, con l’obbiettivo di scoprire un nuovo talento, capace di trasmettere emozioni, a prescindere dal genere.

Tiziano Giupponi non si limita però “solo” a raccogliere e valutare le capacità di chi vuole fare della musica la sua vita, ma scende in campo anche come docente, per raccontare e condividere la propria esperienza con giovani che, forti di una grande passione, ambiscono a proseguire in una strada non certo facile al giorno d’oggi: tra il 2000 e il 2001 partecipa come docente all’accademia di Sanremo dove tiene corsi ai giovani artisti in qualità di autore e di discografico, affrontando temi quali il diritto d’autore, il rapporto tra artisti e case discografiche, tra autori ed editori, e cercando pure di condividere la propria convinzione nel fatto che una persona che intenda fare musica debba cercare di trovare la sua strada restando sempre sé stessa, cosa non semplice nel caso in cui la musica non sia apprezzata o comunque non riesca a far passare il messaggio che vorrebbe; lo scorso Aprile 2022 tiene un seminario al conservatorio Donizetti di Bergamo dal titolo “L’attività artistica e il mondo discografico”, con lo scopo di fornire agli studenti consigli pratici e informazioni utili  al fine di conoscere con chiarezza gli aspetti principali del mondo discografico e del diritto d’autore.

Penso che un’artista, a prescindere dal fatto che sia un professionista affermato o un ragazzo alle prime armi, abbia bisogno di case discografiche come questa, che abbiano ancora voglia di “sfornare” veri talenti, musicisti con un bagaglio tecnico, ma anche con qualcosa di importante da comunicare. Multiforce ha una forza e una struttura tali da permettere all’artista un cammino di crescita e di potenziamento illimitati.

I fatti ne sono la prova!

Grazie a Tiziano Giupponi per questa piacevole chiacchierata, in bocca al lupo per i progetti futuri!

MarcoContiAutore

Intervista 2

Riportiamo qui di seguito quanto contenuto sul sito www.ageofaudio.com

In questa intervista, incontriamo Tiziano Giupponi, fondatore e guida di Multiforce, un’etichetta discografica attiva dal 2000. Giupponi ci offre uno sguardo approfondito sul complesso e affascinante mondo della produzione discografica, spiegando in dettaglio il ruolo multifunzionale del produttore.

S.Savio Aversano: Buongiorno Tiziano, dovendo sintetizzare in poche parole, come definiresti la tua attività e quella della Multiforce?

Tiziano Giupponi: Multiforce, nata nel 2000, è una società editoriale e discografica che si occupa della gestione dei diritti d’autore, della pubblicazione e della promozione delle produzioni musicali. Il nostro obiettivo è sostenere gli artisti e aiutarli a emergere nel panorama musicale.

S.Savio AversanoHai 18 etichette che spaziano dall’House alla Classica, passando per il Pop, Orchestre, ecc. Hai dei consulenti che ti aiutano?

Tiziano Giupponi: Sì, collaboro con esperti per generi musicali diversi dai miei, che rientrano nelle mie corde e nel mio background. Questi collaboratori mi aiutano a selezionare artisti e progetti di qualità. Non accettiamo tutte le proposte; facciamo una selezione attenta considerando sia il potenziale sia artistico che commerciale.

S.Savio Aversano: Disco d’oro a DJ Matrix e a Tiziano Giupponi. Oggi che i dischi fisici sono quasi scomparsi, cosa vuol dire precisamente disco d’oro? Perché anche al produttore?

Tiziano Giupponi: Il disco d’oro è un riconoscimento ufficiale assegnato dalla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) secondo criteri precisi e univoci per tutte le produzioni musicali e rappresenta un traguardo significativo nelle vendite/streaming. È un riconoscimento per il produttore, che ha un ruolo cruciale nella realizzazione e nella promozione del brano.

Rd: Attualmente l’ascolto della musica avviene per altissima percentuale attraverso smartphone o piccoli speaker. Questo implica una particolare attenzione nel mastering finale. Come entra in gioco la Multiforce?

Tiziano Giupponi: Normalmente riceviamo lavori già finiti, ma che non sempre rispettano i criteri per un mastering ottimale sul web. In questi casi, interveniamo consigliando agli artisti le modifiche necessarie per assicurare un suono di qualità su tutti i dispositivi.

S.Savio Aversano: Oltre a “catturare l’essenza delle tendenze musicali”, cosa è possibile scorgere nella Multiforce del ruolo storico delle etichette musicali, ovvero contribuire a costruire e diffondere “cultura musicale” anche se non proprio incline al mercato del momento?

Tiziano Giupponi: Multiforce si impegna a promuovere una cultura musicale diversificata. Non ci limitiamo solo alle tendenze di mercato, ma sosteniamo anche progetti innovativi e artisti emergenti che portano nuove idee e sonorità, contribuendo così alla crescita culturale del settore musicale. Oltre a catturare l’essenza delle tendenze musicali, lavoriamo per costruire e diffondere una cultura musicale più ampia, sostenendo artisti e progetti che possano avere un impatto significativo anche al di fuori delle logiche commerciali immediate. Noi crediamo nel potenziale dell’individuo, nella sua personale creatività e capacità che sono spesso legate alle proprie radici e alla propria terra.

S.Savio Aversano: Viste le enormi possibilità offerte dal web nella diffusione “fai da te” di un proprio brano musicale, perché l’artista dovrebbe affidarsi a un editore/etichetta?

Tiziano Giupponi: Le differenze tra il “fai da te” e l’affidarsi a un editore/etichetta sono molteplici. Un produttore discografico ha accesso a una serie di canali diretti per pubblicizzare i brani e può promuovere l’artista in modo personalizzato attraverso spazi pubblicitari, passaggi radiofonici locali e, per alcuni artisti, anche nazionali. A volte realizziamo anche video musicali per generi specifici. Inoltre, collaboriamo con l’artista, cercando comunque di influenzare il meno possibile la sua visione creativa.

L’artista “fai da te” può mettere in vendita le sue canzoni nei vari stores digitali ma deve affidarsi a un “aggregatore”; non ha la possibilità di utilizzare un distributore vero perchè i distributori stipulano accordi solo con le etichette discografiche con un ampio catalogo formato da artisti conosciuti. Questi aggregatori non hanno la visibilità e la forza promozionale sugli stores come invece hanno i distributori, quindi per l’artista è un notevole svantaggio inoltre l’artista per poter vendere le proprie canzoni deve pagare per ogni titolo messo in vendita. Bisogna fare attenzione, perché tutti questi aggregatori si fanno chiamare distributori ma non lo sono.

 Altro aspetto fondamentale è la gestione dei diritti d’autore e delle royalty. Controlliamo che all’artista siano riconosciuti tutti i diritti per i passaggi radio, televisivi, streaming… soprattutto all’estero, aspetti che un artista da solo difficilmente riuscirebbe a gestire. Questa struttura di supporto è qualcosa che un approccio “fai da te” non può offrire nella stessa misura.

Un altro motivo per cui un artista dovrebbe affidarsi alla nostra etichetta è che noi non abbandoniamo e non dimentichiamo i nostri brani dopo pochi mesi, lasciandoli a prendere polvere in un cassetto. Al contrario, continuiamo a promuovere tutti i brani nel tempo, senza mai dimenticarli. Un esempio concreto è il Disco d’Oro di DJ Matrix, pubblicato nel 2011. Grazie alla costante promozione che non è mai venuta meno, siamo riusciti a ottenere questo prestigioso riconoscimento anche dopo diversi anni dalla pubblicazione. Questo approccio si applica a tutte le nostre produzioni: ci impegniamo sempre a mantenerle vive e a riproporle sul mercato nei canali più appropriati.

Rd: Spesso il brano musicale è accompagnato da un video. Il prodotto “video musicale” è fornito direttamente dall’artista oppure c’è una collaborazione con la Multiforce?

Tiziano Giupponi: Dipende dal progetto. A volte il video è fornito dall’artista, altre volte collaboriamo offrendo un supporto creativo per garantire che il prodotto finale sia di alta qualità e rispecchi l’identità artistica.

Rd: Per alcuni generi musicali che fanno ampio uso di loop, campioni, frasi ripetute, ecc., come si pone la Multiforce per il rispetto e la tutela del diritto d’autore?

Tiziano Giupponi: Prestiamo molta attenzione al rispetto del diritto d’autore, soprattutto in generi musicali dove è facile violarli utilizzando loop, campioni o frasi musicali identificate con brani preesistenti. Con l’evoluzione dell’intelligenza artificiale nel campo musicale, è sempre più facile sconfinare fra ciò che è corretto e ciò che non lo è. Un esempio su tutti sono gli artisti rap/trap: la maggior parte di loro utilizzano basi scaricate da youtube e ci incidono le parole sopra, ovviamente non è possibile pubblicare questi prodotti. Noi siamo organizzati per realizzare basi originali e professionali di questo genere in modo che l’artista possa registrare la sua canzone senza problemi di copyright; ovviamente queste basi le produciamo “su misura” per l’artista seguendo tutte le sue indicazioni.

S.Savio Aversano: Producete ancora il supporto fisico (CD, Vinile) per la diffusione musicale dei vostri artisti?

Tiziano Giupponi: Sì, produciamo ancora CD e vinili, anche se in quantità limitate, per rispondere alle richieste dell’artista, dei fan e dei collezionisti. Questi supporti fisici mantengono un valore affettivo e qualitativo per molti ascoltatori.

S.Savio Aversano: Abbiamo notato che tra le numerose etichette hai deciso di dare una particolare attenzione alla musica classica fondando “Silente Classic”. Puoi raccontarci di più su questa iniziativa?

Tiziano Giupponi: Silente Classic è una nuova etichetta dedicata esclusivamente alla musica classica. Crediamo che la musica classica sia il nutrimento dell’anima e quindi non poteva certo mancare nel nostro catalogo. Nonostante la sua giovane età, Silente Classic vanta già la presenza di compositori e artisti di grande livello. La selezione degli artisti e dei progetti è affidata al maestro Beppe Bornaghi, compositore, pianista e docente di tecnologie musicali. Grazie alle numerose e poliedriche collaborazioni professionali avute in passato e alle nuove collaborazioni che ogni anno gli vengono proposte, Bornaghi dimostra una competenza e una versatilità musicale tali da permettere a Silente Classic di scegliere sempre artisti interessanti e produzioni di qualità, mai banali o scontate. Ora, Silente Classic è pronta ad accogliere anche giovani esordienti e musicisti promettenti che vogliono iniziare a raccontarsi artisticamente nel panorama mondiale. Per ulteriori informazioni, potete visitare il nostro sito: silenteclassic.it

S.Savio Aversano: Particolari progetti futuri?

Tiziano Giupponi: Stiamo lavorando su nuovi progetti che abbracciano diversi generi musicali. Abbiamo in cantiere collaborazioni con artisti emergenti e affermati, e stiamo esplorando nuove tecnologie per migliorare la produzione e la distribuzione musicale. Puntiamo anche a espandere ancora di più la nostra presenza nei mercati internazionali. Soprattutto stiamo investendo molte risorse nel mercato digitale che ci sta dando sempre più soddisfazioni.
In questo periodo, ci stiamo preparando per alcune nuove uscite molto attese. Prossimamente, verrà pubblicato il nuovo album di Massimo Priviero, un cantautore rock italiano conosciuto non solo in Italia, ma anche negli Stati Uniti. Priviero ha collaborato con i musicisti e il produttore di Bruce Springsteen, e ha al suo attivo numerosi album che hanno risuonato a livello internazionale. Inoltre, stiamo per lanciare un nuovo album dell’Orchestra Spettacolo Marco Il Clan, attualmente l’orchestra più seguita e richiesta d’Italia. Oltre a questo, ci sarà anche un nuovo singolo di Joe La Viola, registrato con il nuovo sistema di Audio Spaziale con Dolby Atmos e Audio Lossless della Apple, una tecnologia che promette un’esperienza di ascolto rivoluzionaria.

S.Savio Aversano: Grazie, Tiziano, per aver condiviso con noi la tua esperienza e la visione dietro Multiforce. Auguriamo a te e alla tua etichetta discografica un continuo successo!

Tiziano Giupponi: Grazie a voi per questa opportunità. Un saluto a tutti i lettori e agli appassionati di musica. Continuate a seguirci per scoprire le nostre prossime novità!

Salvatore Savio Aversano

News

Incontro con Tiziano Giupponi, Fondatore dell’etichetta discografica Multiforce

Tiziano Giupponi, fondatore dell’etichetta discografica Multiforce, discute l’evoluzione della sua etichetta nata nel 2000. Multiforce supporta artisti emergenti attraverso la gestione dei diritti d’autore, la pubblicazione e la promozione delle produzioni musicali. Giupponi sottolinea l’importanza della qualità nel mastering e della promozione continua dei brani. Inoltre, parla delle nuove iniziative, come l’etichetta “Silente Classic” dedicata alla musica classica, e dei futuri progetti che abbracciano vari generi musicali e nuove tecnologie.

Leggi »
Per ora è tutto...