Record & Publishing Company

NOTA STAMPA: Soundreef sull’interruzione della trattativa SIAE-Meta

Riportiamo qui di seguito quanto contenuto sul sito Soundreef

Roma, 17 marzo 2023 – Relativamente alla vicenda Meta/SIAE, desideriamo confermare che stiamo lavorando per ripristinare il catalogo per cui Soundreef amministra integralmente i diritti Online, e quindi formalmente non condiviso con SIAE. Il take down delle suddette opere risulta essere esclusivamente legato a dinamiche non dipendenti da Soundreef; pertanto, troverà risoluzione secondo le tempistiche necessarie.

Roma, 17 marzo 2023 – Sappiamo che il take down dei brani da parte di Meta, già iniziato nel pomeriggio di ieri, sta riguardando non solo il repertorio SIAE e il repertorio Soundreef con essa condiviso, ma anche il repertorio integralmente amministrato da Soundreef e i repertori esteri. È evidente che l’esito della trattativa tra Meta e SIAE sta quindi danneggiando tutte le società di collecting operanti, in Italia e non. Data l’eccezionale gravità di questo evento senza precedenti alcuni, Soundreef sta direttamente contattando entrambe le parti per capire come l’intera negoziazione sia stata condotta e lavorando per ripristinare sulle piattaforme Meta tutti i brani di cui amministra totalmente i diritti. Rimane inteso che, dovessero emergere eventuali responsabilità rispetto al non raggiungimento di un accordo, Soundreef farà valere i diritti in relazione ed in difesa del proprio repertorio.

Roma, 16 marzo 2023 – In relazione alla vicenda relativa all’interruzione della trattativa tra SIAE e Meta, Soundreef precisa che continuerà a raccogliere regolarmente le royalties per i brani in sua gestione e a distribuire i proventi ai propri aventi diritto. Soundreef, infatti, riscuote le royalties per conto dei propri autori, compositori ed editori in maniera indipendente da SIAE nel segmento online, e quindi da tutte le principali piattaforme incluso Meta, ma anche in qualsiasi altro segmento quale radio, tv ed eventi dal vivo, definendo i propri accordi con i diversi utilizzatori. Soundreef sta seguendo con grande attenzione, con espressa riserva di far valere i diritti in relazione al proprio repertorio.

News

contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

FIPE e SIAE Siglano Accordo: Musica Legale nei Locali e Basta con l’Abusivismo

L’accordo tra FIPE-Confcommercio (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), in vigore dal 1° gennaio 2024, mira a portare più musica nei locali pubblici e a semplificare i criteri di calcolo dei compensi per l’organizzazione di intrattenimenti musicali. Questo accordo rappresenta un cambiamento significativo nel settore, promuovendo una maggiore responsabilizzazione dei locali e la lotta contro gli eventi musicali abusivi, a vantaggio sia del settore che dei titolari dei diritti d’autore.

Leggi »

O fai tanti ascolti, o Spotify non ti paga

La piattaforma non verserà più le royalties agli artisti sotto una certa soglia di streaming. L’intenzione è premiare i professionisti, il risultato potrebbe essere l’ennesima mortificazione di chi fatica a emergere. In un sistema in cui tutto o quasi già finisce nelle tasche di pochi “pesci grossi”

Leggi »
contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

SIAE: niente più borderò per le feste private

Dall’8 luglio SIAE ha abolito la compilazione del programma musicale (borderò) per feste private.
Resta in essere ovviamente l’obbligo da parte dell’organizzatore di fare il permesso ed effettuare il pagamento delle tariffe che restano invariate.

Leggi »
Per ora è tutto...