Decreto Cura Italia. Via alle domande per artisti interpreti ed esecutori

decreto cura italia via alle domande per il contributo destinato ad artisti interpreti esecutori

Decreto Cura Italia: via alle domande per artisti, interpreti ed esecutori

COMUNICAZIONE DEL 22 SETTEMBRE 2021

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Dopo aver indicato in un nostro precedente articolo, riportiamo anche le indicazioni rilasciate dal NuovoIMAIE per poter inoltrare le domande relative ai contributi destinati ad artisti, interpreti ed esecutori. Ecco quanto riportato sul sito del NuovoIMAIE.

C’è tempo fino al 21 ottobre prossimo per fare domanda di accesso al contributo previsto dall’art. 90 del Decreto “Cura Italia” che attribuisce anche agli Artisti Interpreti Esecutori, oltre che agli autori e mandatari, il 10% dei fondi della copia privata. La domanda, come stabilito dal Decreto n. 311 del 13 agosto 2021 ( https://www.siae.it/sites/default/files/DM%2013%20agosto%202021%20rep.%20311.pdf ) dovrà essere presentata direttamente alla SIAE in una delle seguenti modalità:

Mediante raccomandata A/R all’indirizzo: SIAE – Contributo ex Decreto Cura Italia AIE – Viale della Letteratura n. 30 – 00144 Roma
Oppure via PEC all’indirizzo: art90aie@pec.siae.it

La domanda di contributo dovrà allegare i tre moduli compilati (Domanda Artisti, Dichiarazione Artisti, Informativa sul trattamento dati personali) reperibili ai seguenti link:

DOMANDA ARTISTI 👉 https://www.siae.it/sites/default/files/domanda%20AIE.pdf
DICHIARAZIONE ARTISTI 👉 https://www.siae.it/sites/default/files/dich%20AIE.pdf
INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI 👉 https://www.siae.it/sites/default/files/Informativa%20trattamento%20dati%20personali.pdf

PER GLI ARTISTI INTERPRETI ESECUTORI I REQUISITI PER FARE DOMANDA (art. 4 comma 1 DL n. 311 del 13 agosto 2021) SONO:

  • Essere maggiorenni;
  • Essere residenti in Italia alla data del Decreto (13 agosto 2021)
  • Aver percepito un reddito complessivo lordo, relativo all’anno 2019, non superiore a 20.000,00 euro e soggetto a tassazione in Italia;
  • Aver fatturato una quota minima per cassa di 100 euro nell’anno 2019, oppure, nel caso di Artisti rappresentati da organismi di gestione collettiva, aver preso parte come primari o comprimari ad almeno 4 fonogrammi o 4 puntate di serie televisiva o 1 opera cinematografica negli anni 2019 e 2020

Il NUOVO IMAIE, solo in un secondo momento – dopo che la SIAE avrà chiuso il processo di acquisizione delle domande – si occuperà della distribuzione delle somme agli Artisti Interpreti Esecutori ritenuti idonei, secondo quanto previsto dall’art. 4 – comma 6 del Decreto n. 311 del 13 agosto 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *