Record & Publishing Company
contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

FIPE e SIAE Siglano Accordo: Musica Legale nei Locali e Basta con l’Abusivismo

Riportiamo qui di seguito quanto contenuto sul sito www.siae.it 

Dal 1° gennaio il portale SIAE “Music&Go” per semplificare le richieste di permesso

FIPE-Confcommercio, la Federazione italiana Pubblici Esercizi, e SIAE, la Società Italiana degli Autori ed Editori, hanno siglato un’intesa per portare più musica nei locali e semplificare i criteri di calcolo dei compensi dovuti dagli esercenti per l’organizzazione di intrattenimenti musicali all’interno dei loro locali.

Il nuovo accordo, in vigore dal 1° gennaio 2024, introduce un sistema di tariffazione forfettaria degli intrattenimenti organizzati nei Pubblici Esercizi, basato su parametri oggettivi e di semplice applicazione. Gli esercenti potranno autodeterminare il compenso dovuto in base alle loro dichiarazioni di volume d’affari e alle dimensioni del locale. SIAE avrà il compito di effettuare successivamente le verifiche opportune.

Inoltre una grande novità nel segno della semplificazione: sempre dal 1° gennaio sarà attivo il nuovo portale Music&Go che permetterà agli utenti di ottenere in pochi click il permesso SIAE.

Le regole introdotte rappresentano un vero e proprio cambio di paradigma che FIPE e SIAE insieme intendono diffondere il più possibile, con la consapevolezza che una maggiore responsabilizzazione dei Pubblici Esercizi e la semplificazione dei criteri di calcolo dei compensi rappresentino un vantaggio tanto per il settore, quanto per i titolari dei diritti d'autore.

Entrambe le parti hanno inoltre condiviso l'impegno di mettere in atto tutte le necessarie azioni per contrastare e sconfiggere gli eventi musicali abusivi, una pratica dannosa non solo per gli autori che detengono i diritti, ma anche per le migliaia di imprese che da sempre rispettano in modo rigoroso la normativa del settore.

News

contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

Sconfitta Italiana in UE su Diritto d’Autore: Un Nuovo Orizzonte per il Mercato

La recente sentenza della Corte UE ha posto l’Italia sotto i riflettori per la sua gestione del diritto d’autore, segnando un punto di svolta per la Siae e il futuro del mercato dei diritti musicali nel paese. Questo verdetto apre la porta a nuove opportunità di mercato, sfidando lo storico monopolio e invitando a una maggiore concorrenza e innovazione nel settore.

Leggi »

O fai tanti ascolti, o Spotify non ti paga

La piattaforma non verserà più le royalties agli artisti sotto una certa soglia di streaming. L’intenzione è premiare i professionisti, il risultato potrebbe essere l’ennesima mortificazione di chi fatica a emergere. In un sistema in cui tutto o quasi già finisce nelle tasche di pochi “pesci grossi”

Leggi »
contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

SIAE: niente più borderò per le feste private

Dall’8 luglio SIAE ha abolito la compilazione del programma musicale (borderò) per feste private.
Resta in essere ovviamente l’obbligo da parte dell’organizzatore di fare il permesso ed effettuare il pagamento delle tariffe che restano invariate.

Leggi »
Per ora è tutto...