Record & Publishing Company

Fondo Sostegno Redditi Artisti 2022: al via le domande

Riportiamo di seguito le indicazioni rilasciate dal NuovoIMAIE per poter inoltrare le domande relative al Fondo Sostegno Redditi Artisti 2022:

A partire da mercoledì 20 aprile 2022, alle ore 10.00, e fino alle ore 24.00 di lunedì 20 giugno 2022, sarà possibile presentare la domanda di accesso al Fondo di Sostegno Redditi Artisti 2022 per cui il NUOVO IMAIE ha stanziato un totale di 1.200.000,00 euro per gli artisti soci e mandanti dei settori Audiovisivo e Musica.

Nello specifico, per il settore dell’Audiovisivo lo stanziamento ammonta a euro 1.000.000,00 e per quello della Musica a euro 200.000,00.

L’entità del bonus dipenderà dal numero delle domande pervenute. 

Potranno presentare la richiesta di sostegno solo i soci e i mandanti in possesso dei seguenti requisiti:

  • Iscrizione al NUOVO IMAIE da almeno un anno dalla data di presentazione della domanda al Fondo. 
  • Aver compiuto 50 anni, se appartenenti alla sezione Audiovisivo.
  • Aver compiuto 60 anni, se appartenenti alla sezione Musica.
  • Avere determinate caratteristiche di reddito e di attività artistica.    

Per conoscere con precisione tutti i requisiti per accedere al Fondo di Sostegno Redditi 2022 del settore Audiovisivo leggi qui 

👉 https://www.nuovoimaie.it/wp-content/uploads/2022/04/Fondo-di-sostegno-redditi-Artisti-2022-AUDIOVISIVO.pdf.

Per conoscere con precisione tutti i requisiti per accedere al Fondo di Sostegno Redditi 2022 del settore Musica leggi qui 

👉 https://www.nuovoimaie.it/wp-content/uploads/2022/04/Fondo-di-sostegno-redditi-Artisti-2022-MUSICA.pdf.

La richiesta di contributo si potrà effettuare esclusivamente attraverso il Portale Artisti e per i soli Artisti in possesso dei requisiti.

Per aiutarti nella compilazione della domanda abbiamo realizzato questi due video tutorial, rispettivamente per i due settori di appartenenza.

Guarda il video tutorial settore Musica

Guarda il video tutorial settore Audiovisivo

News

contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

FIPE e SIAE Siglano Accordo: Musica Legale nei Locali e Basta con l’Abusivismo

L’accordo tra FIPE-Confcommercio (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), in vigore dal 1° gennaio 2024, mira a portare più musica nei locali pubblici e a semplificare i criteri di calcolo dei compensi per l’organizzazione di intrattenimenti musicali. Questo accordo rappresenta un cambiamento significativo nel settore, promuovendo una maggiore responsabilizzazione dei locali e la lotta contro gli eventi musicali abusivi, a vantaggio sia del settore che dei titolari dei diritti d’autore.

Leggi »

O fai tanti ascolti, o Spotify non ti paga

La piattaforma non verserà più le royalties agli artisti sotto una certa soglia di streaming. L’intenzione è premiare i professionisti, il risultato potrebbe essere l’ennesima mortificazione di chi fatica a emergere. In un sistema in cui tutto o quasi già finisce nelle tasche di pochi “pesci grossi”

Leggi »
contributi DL Cura Italia SIAE per esecutori interpreti autori

SIAE: niente più borderò per le feste private

Dall’8 luglio SIAE ha abolito la compilazione del programma musicale (borderò) per feste private.
Resta in essere ovviamente l’obbligo da parte dell’organizzatore di fare il permesso ed effettuare il pagamento delle tariffe che restano invariate.

Leggi »
Per ora è tutto...